Regione Piemonte: recepimento delle linee guida nazionali per gli IAA

In data 18 aprile 2016 la regione Piemonte ha recepito la legge quadro in materia di animali da affezione; la delibera finalmente pone maggiore chiarezza, per tutti, sui requisiti di animali e professionisti che svolgono interventi assistiti con gli animali.

La normativa sottolinea l’importanza di un’equipe multidisciplinare, sia nella fase di progettazione, che in quella attiva del progetto; inoltre per gli animali coinvolti vengono elencati i requisiti sanitari e comportamentali, fondamentali per la tutela del benessere di quest’ultimi, ma soprattutto degli utenti. (non sono rare le zoonosi)

CONTATTO crede da sempre in questa impostazione professionale: prevedendo per ogni animale un protocollo di controllo sanitario e comportamentale e per ogni attività un iter progettuale e valutativo.

Ecco il testo della delibera:

Deliberazione della Giunta Regionale 18 aprile 2016, n. 24-3177

Recepimento dell’Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano sul documento recante “Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali (IAA)”- Repertorio Atti n. 60/CSR del 25 marzo 2015. A relazione dell’Assessore Saitta: Vista la legge 14 agosto 1991 n. 281 “Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo”; vista la legge regionale 26 luglio 1993, n. 34 “Tutela e controllo degli animali da affezione”; visto il regolamento recante criteri per l’attuazione della legge regionale “Tutela e controllo degli animali da affezione” promulgato con D.P.G.R. n. 4359 dell’11 novembre 1993; considerato che la Regione Piemonte a seguito del recepimento dell’Accordo tra il Ministero della Salute e le Regioni e Province Autonome in materia di animali da compagnia e pet therapy del 6 febbraio 2003 ha emanato la legge regionale 18 febbraio 2010 , n. 11 “Norme in materia di pet therapy – terapia assistita con animali (TAA) e l’attività assistita con animali “ finalizzata a definire e promuovere la terapia assistita con animali (TAA) e l’attività assistita con animali (AAA), riconoscendone il valore e sancendone gli ambiti applicativi e le modalità di intervento; richiamata la deliberazione della Giunta regionale n. 24-3696 del 16/04/2012 “Criteri di individuazione dei componenti della Commissione per la terapia e le attività assistite con animali previste dall’art. 7 della legge regionale 18 febbraio 2010 , n. 11 “Norme in materia di pet therapy – terapia assistita con animali (TAA) e l’attività assistita con animali “; richiamate le determinazioni n. 103 del 18/02/2014 e n. 25 del 28/01/2014 con le quali le rispettive Direzioni Sanità e Politiche Sociali hanno provveduto, per quanto di competenza, alla individuazione e designazione dei nominativi dei componenti della Commissione per la terapia e l’attività assistite con animali di cui all’art. 7, comma 2 della L.R. n. 11 del 18 febbraio 2010; richiamato il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 14 del 28/02/2014 “Nomina dei componenti della Commissione per la terapia e le attività assistite con animali previste dall’art. 7 della legge regionale 18 febbraio 2010 , n. 11 “Norme in materia di pet therapy – terapia assistita con animali (TAA) e l’attività assistita con animali “; preso atto che in data 25 marzo 2015 è stato approvato l’Accordo ai sensi degli articoli 2, comma 1, lettera b) e 4, comma 1 del d.lgs. 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento recante “Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con animali (IAA); considerato che l’Accordo citato deve essere recepito dalle Regioni e Province autonome entro 12 mesi dalla sua approvazione; dato atto che il presente provvedimento non determina oneri aggiuntivi per il bilancio regionale; tutto ciò premesso; la Giunta Regionale, a voti unanimi, resi nella forma di legge, delibera -di recepire l’Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano sul documento recante “Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali (IAA)” che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto; -di demandare alla Direzione Sanità, Settore Prevenzione e Veterinaria, su proposta della Commissione per la terapia e l’attività assistite con animali, l’adozione delle disposizioni attuative dell’Accordo sopraccitato fatto salvo quanto previsto dall’art. 4 (formazione) di competenza della Direzione Coesione Sociale, Settore Standard Formativi e Orientamento Professionale. La presente deliberazione sarà pubblicata sul B.U. della Regione Piemonte ai sensi dell’art. 61 dello Statuto e dell’art. 5 della legge regionale 12 ottobre 2010, n. 22.

Annunci